lunedì 13 giugno 2011

Berlusconi game over


Sì! Sì!! Sì!!! Sì!!!
Ora possiamo dirlo: il popolo batte Berlusconi 2 a 0!!!!!!
Un risultato perentorio che non ammette discussioni e suggerisce qualche riflessione.
Il Carroccio ha finito la benzina e nessun marchingegno nucleare potrà riattivare i circuiti di un modo di fare politica anacronistico, squinternato e dilettantesco e dopo diciassette anni l'Italia dovrà aprire le finestre e cambiare aria.
Ha aperto gli occhi però, e per ora va benissimo così.
Resta da capire perchè abbia deciso di farlo solo ora. Non ne vedeva già prima le discutibili voglie, i chiari difetti e gli assurdi metodi?
Rispondo così: li vedeva eccome. Viveva però in uno stato di sudditanza psicologica tale che gli impediva qualsiasi tipo di reazione.
Tutti gli Italiani poi erano (sono), portatori sani di un principio assoluto che mal s'accordava con il principio democratico e collettivo che li portava anzi a fraternizzare con il sorridente nemico che era visto non già come un capo di governo sciocco e maldestro ma piuttosto come uno zio che non si vede da tanto e verso cui ci si comporta con indulgenza e compassione.
Questa fase oggi è terminata. Il luna park Italia per lui oggi ha chiuso i battenti.
Fuori le mura c'è un Paese da ricostruire e tanta gente da riconquistare.
Nel loro cuore c'è umanità e opportunismo, cautela e astuzia,distrazione e confusione,fantasia e ottimismo. Chi saprà interpretarli e utilizzarli al meglio, potrà andare lontano.
Il motore pare caldo. Non resta che provare a partire ora. Anzi no mi correggo: a ripartire.
Ora Sì! Sì!! Sì!!! Sì!!!! può!!!!!!

7 commenti:

  1. vicky Scarface13 giugno 2011 18:53

    Concordo in parte con la tua analisi Raffaello e mi spiego meglio a riguardo: credo( e lo conferma che il quorum è stato raggiunto anche in zone governate dal centrodestra e con un elettorato di centrodestra) che a spingere la gente a votare e votare si sia stato il fatto che si toccavano questioni centrali e vitali riguardanti i diritti e la sicurezza del paese, gli italiani avrebbero espresso lo stesso parere anche se vi fosse stato un governo di centrosinistra che promuoveva nucleare legittimo impedimento e acqua privata. Certo è una sconfitta delle politiche di governo ma a mio avviso l'unico referendum di valenza strettamente politica è quello sul legittimo impedimento per gli altri vale quanto detto sopra.

    RispondiElimina
  2. vicky Scarface13 giugno 2011 18:55

    Concordo in parte con la tua analisi Raffaello e mi spiego meglio a riguardo: credo( e lo conferma che il quorum è stato raggiunto anche in zone governate dal centrodestra e con un elettorato di centrodestra e che una fetta di elettori di centrodestra si sia recata alle urne) che a spingere la gente a votare e votare si sia stato il fatto che si toccavano questioni centrali e vitali riguardanti i diritti e la sicurezza del paese, gli italiani avrebbero espresso lo stesso parere anche se vi fosse stato un governo di centrosinistra che promuoveva nucleare legittimo impedimento e acqua privata. Certo è una sconfitta delle politiche di governo ma a mio avviso l'unico referendum di valenza strettamente politica è quello sul legittimo impedimento per gli altri vale quanto detto sopra.

    RispondiElimina
  3. vicky Scarface13 giugno 2011 18:56

    cio non toglie che cmq Berlusconi è al capolinea e debba dimettersi ma per altre ragioni..

    RispondiElimina
  4. Ciao Vicky!!!!!!!!!
    Ringraziandoti come sempre per le tue riflessioni non credo che un governo di Sinistra potesse promuovere un referendum così...
    Se l'arbitro (Berlusconi), non commetteva errori a destra e a manca il Nord non gli avrebbe remato contro...
    Il vento sta cambiando... Rinforziamo le vele e pronti a navigsre... speriamo verso lidi più sereni...
    Un forte abbraccio!!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. vicky Scarface13 giugno 2011 19:21

    raffaello so che non lo avrebbe fatto un governo di centrosinistra.... era per dire che chiunque ci fosse stato sarebbero andati a votare... ma ci sono andati a prescindere anche molti che voterrebro berlusconi hanno votato si cosi massicciamente capisci? Che poi il vento stia cambiando ne sono certo... ma su altri temi. Un abbraccione

    RispondiElimina
  6. Capito Vicky!
    La morale e l'etica hanno prevalso e tutti noi siamo contenti!
    Un forte abbraccio!!!

    RispondiElimina
  7. I risultati del referendum di oggi segnano una chiara bocciatura nei confronti della politica neoliberista della Destra demenziale di Berlusconi. Gli argomenti del referendum ne rappresentavano bene l'essenza con la privatizzazione dell'acqua, la costruzione di centrali nucleari, utili agli affaristi di turno, e il legittimo impedimento utile a Berlusconi e company per non farsi processare. D'altronde il modello neoliberista, purtroppo, a breve sarà nelle università e ciò provocherà gravi danni alle generazioni future e all'università stessa. Per fortuna, il popolo ha bocciato le politiche del governo e si respira finalmente aria di cambiamento e di libertà da ciò che Silvio ha rappresentato per 17 anni, e cioè il tardo capitalismo postmoderno. Il fatto che la gente si sia stancata solo ora dipende proprio dal problema che la gente, ora, si è stancata davvero... Noi giovani, soprattutto. Senza futuro, senza prospettive di lavoro, le famiglie non arrivano a fine mese...la gente ha detto stop, non si può continuare così...e infatti eccoci al 57% di quorum!

    RispondiElimina